Articoli

Promuovere Musica Online la Storia di Libero Iannuzzi

Come può un insegnante di musica, un chitarrista, partendo da zero, promuovere la sua attività online?

Giulio Gaudiano intervista Libero Iannuzzi che, appassionato musicista, ha come missione quella di insegnare musica ai bambini in maniera semplice e divertente.

Promuovere Musica Online la Storia di Libero Iannuzzi

Suggerimenti utili per:

  • Produrre qualcosa di unico e distinguersi nel mondo dell’editoria musicale (Suoni e SilenziTutti alla chitarra).
  • Innovarsi come musicista e come insegnante di musica.
  • Farsi sostenere economicamente su Patreon.
  • Farsi conoscere tramite YouTube e Facebook.
  • Scoprire come instaurare una relazione con il proprio pubblico.

Ascolta L’intervista al Maestro Libero

Ascolta “Come creare una strategia digitale: la storia del Maestro Libero Iannuzzi” su Spreaker.

Cosa Ricordare Dell’intervista a Libero Iannuzzi

  • Puntare su una piccolissima nicchia all’interno dell’editoria musicale.
  • Dialogare con il pubblico interessato a quello che fai come insegnante.
  • I social network, per amplificare la tua voce, devono essere uno specchio di quello che fai e sei nella vita di tutti i giorni.

Rivolgersi a una nicchia è strategico per farsi conoscere online. Farsi conoscere in un settore specifico, per quanto piccolo, ti permetterà di farti apprezzare al meglio.

In pratica:

  • Trova un pubblico nel mercato musicale poco servito.
  • Realizza un prodotto pensato solo per un pubblico ristretto.

Dove Trovare il Maestro Libero

Lettura Consigliate: La Mucca Viola & Padre Ricco Padre Povero

Ascoltando l’intervista mi è tornato in mente un bestseller del 2015 dove viene spiegato come la vendita di prodotti o servizi tradizionale oggi ha perso la sua efficacia. Leve come il prezzo o la classica promozione, così come altre, non sortiscono più effetto.

La Mucca Viola

Oggi per trovare il tuo pubblico serve l’effetto “wow”, la mucca viola.

Nel libro Seth Godin mostra cosa sia la “mucca viola” e come fare in modo che tutto ciò che crei sia incredibile.

Crea un prodotto e offri un servizio memorabile.

Il libro è ricco di idee e Seth Godin è un punto di riferimento internazionale per il marketing online:

Un altro libro interessante che ti consiglio di leggere e che viene citato durante l’intervista da Giulio Gaudiano è Padre Ricco Padre Povero.

Padre Ricco Padre Povero

Il libro ti accompagna lungo un percorso che ti farà cambiare idea sul denaro.

L’autore, Robert Toru Kiyosaki, cresciuto con due padri, uno ricco e uno povero, condivide le mentalità così distinte che caratterizzano questi due padri e la loro visione distinta del denaro:

Padre Ricco Povero Povero ti farà ragionare in modo nuovo sul tuo rapporto con le finanze:

  • Abbatterai i luoghi comuni sul denaro.
  • Avrai un nuovo punto di vista sulla ricchezza e la povertà.
  • Comprenderai la differenza tra attivi e passivi.
  • Imparerai a farti domande migliori per avere risposte migliori.
Promuovere Musica Online: la Storia del Maestro Libero Iannuzzi

Photo by Jefferson Santos on Unsplash

Promuovi il tuo Brand con la Musica

Quando si dice promuovere il proprio brand con la musica.

Il Doodle Google di oggi è dedicato a Johann Sebastian Bach ed è speciale in quanto è il primo sviluppato grazie all’Intelligenza Artificiale.

Il Doodle ti permette di comporre una melodia di due misure a tua scelta. Una volta che hai creato la melodia automaticamente l’Intelligenza Artificiale armonizzerà la melodia che hai creato nello stile musicale di Bach.

Doodle: versione speciale del logo di Google per commemorare anniversari di eventi.

Da provare: http://www.google.com/doodles/celebrating-johann-sebastian-bach.

Il dietro le quinte del Doodle dedicato a Johann Sebastian Bach 

Il Doodle è il risultato di una collaborazione tra i team Magenta e PAIR di Google, qui il video di come è stato creato:

Il team di Magenta aiuta le persone a fare musica e arte utilizzando l’apprendimento automatico, e PAIR produce strumenti per rendere l’apprendimento automatico piacevole per tutti.

Nel Doodle è possibile inserire le singole note per poi armonizzarle secondo gli algoritmi che si avvalgono di un un database di 306 composizioni del genio tedesco.

Il risultato finale è una melodia che è possibile ascoltare, condividere o scaricare in formato MIDI.

Promuovi il tuo Brand con la Musica

Photo by Lorenzo Spoleti on Unsplash

Jamgle

Jamgle era un servizio gratuito pensato per i musicisti. Ti permetteva di creare, promuovere e condividere musica con chiunque in qualsiasi momento. Potevi interagire con musicisti di tutto il mondo creando uno spazio libero per provare nuove soluzioni musicali.

Su Jamgle Elio e le Storie Tese “Gargaroz”

Hai sempre sognato di suonare con Elio e le storie tese? Su Jamgle lo potevi fare.

L’idea era questa.

Scomporre le tracce audio o video di un successo musicale internazionale per realizzare una jam session con la propria band o semplicemente divertirsi a strimpellare con il nostro strumento preferito sulle tracce di una cover postata online da artisti dall’altro lato del pianeta. E nei passaggi successivi registrare e caricare le esecuzioni per sottoporle al giudizio implacabile della rete.

Continua a leggere qui: Ylenia Gifuni: Made in Abruzzo: il social per musicisti da un milione di dollari, 17 dicembre 2014.

Una Specie di YouTube Interattiva

Era una piattaforma collaborativa per musicisti, Antonio Di Francesco (fondatore del servizio) la definiva come uno YouTube interattivo. Il primo social per i musicisti.

Se un video ti piace puoi escludere la chitarra e registrarla online direttamente tu. Puoi manipolare audio e video con gli effetti e le tecnologie che preferisci messe a disposizione.

Video intervista a Antonio Di Francesco:

Fan Engagement Manager: i Nuovi Mestieri in Musica

(…) il fan engagement manager, colui che cerca di aggregare e stimolare i fan delle band e dei cantanti sul web. Effetto del mercato del lavoro che cambia, anche in chiave musicale. A ridefinirlo, la rivoluzione digitale che impone ripensamenti e nuove strategie.

Silvia Pagliuca, Dall’SMM al Fan engagement manager: i nuovi mestieri in musica | La nuvola del lavoro, 28 maggio 2017.

Fan Engagement Manager

Il Fan Engagement Manager è la persona che può aiutarti a migliorare la tua comunicazione online per aumentare i fan della tua musica. Infatti gestisce, aiuta o semplifica la tua attività di promozione musicale online.

Nell’industria musicale (in genere) riveste più o meno questi compiti:

  • Gestisce e aumenta il numero dei tuoi fan sui social network.
  • Aggiorna la tua attività sui canali social durante le tue performance.
  • Crea e ottimizza campagne pubblicitarie per la tua musica ad esempio su Facebook, YouTube, Instagram, Twitter, LinkedIn.
  • Programma i passi online per il lancio del tuo disco, del tuo brano o del tuo videoclip.
  • Gestisce e aggiorna il tuo sito web.
  • Ti aiuta nella realizzazione di un press kit per far conoscere la tua musica alle riviste e siti musicali ed influencer.
  • Struttura la vendita online dei biglietti dei concerti e degli eventi che farai.
  • Aumenta la vendita dei biglietti dei tuoi concerti online.
  • Mantiene coerente la comunicazione della tua musica attraverso gli specifici linguaggi di ciascun social network.
  • Distribuisce la tua newsletter.
  • Modifica e ottimizza foto/video/grafica per l’uso sui social network.
  • Monitora gli argomenti di discussione in tutte le piattaforme social. Raccoglie i commenti e le recensioni dei fan: individua potenziali problemi e ambiti di interesse.

Fornisce Indicazioni Statistiche e Collabora per Promuovere la tua Musica

Il Fan Engagement Manager attraverso dati statistici può indicarti come e dove migliorare la tua comunicazione online. Capire quale pubblico apprezza la tua musica.

Collabora con te nella strategia della promozione del tuo personal branding. Ti aiuta a realizzare contenuti per sostenere le vendite dei biglietti. Ti aiuta a trovare sponsorizzazioni.

Per realizzare gli obiettivi e per ragionare sui passi da fare il Fan Engagement Manager crea un calendario dei contenuti. Il suo obiettivo è pianificare, misurare e riuscire a darti feedback e consigli su dove puoi migliorare la tua comunicazione online.

Fan Engagement Manager

Photo by rawpixel on Unsplash

Il Profilo del Fan Engagement Manager

Queste sono delle linee guida per darti un’idea della figura che può rivestire il ruolo di Fan Engagement Manager: 

  • Laurea in marketing o in campo connesso.
  • Ha almeno 2-5 anni di esperienza nel marketing digitale con una band musicale.
  • Conosce la cultura digitale.
  • Ha capacità nell’organizzare e gestire un progetto online.
  • Conosce le piattaforme social più importanti.
  • Possiede conoscenze base di foto, audio e video editing.
  • È disposto a lavorare di notte, nei giorni festivi e nel fine settimana.
  • Ha capacità analitiche, scritte e di comunicazione.
  • Lavora in modo indipendente.

Fan Engagement Manager

Promuovi Musica e Coinvolgi i tuoi Fan: Prime Visioni Facebook

Con Prime Visioni Facebook ti permette di usare i live streaming anche “non in diretta”. È un ottimo strumento per coinvolgere i tuoi fan e promuovere al meglio la tua musica su Facebook.

Come Funziona Facebook Prime Visioni

Con Prime Visioni trasmetti un video pre-registrato avendo però attive le funzionalità di Facebook Live.

In altre parole puoi usare all’interno del video, che mandi in streaming, un contenuto che in realtà non è in diretta. Puoi ad esempio mandare il video di un concerto che hai fatto la sera prima, migliorare l’audio, fare un montaggio del meglio del concerto, metterci una sigla e pubblicarlo.

Il vantaggio è che con Prime Visioni conservi i benefici di quello che il live comporta su FB:

  • Notifiche
  • Engagement
  • Chat diretta con i tuoi fan, in tempo reale.

Come puoi chattare con i tuoi fan se stai suonando? Ora con Prime Visioni puoi prepare il tuo video e quando decidi di mandarlo in “diretta” puoi stare sulla tastiera, invece che sul palco e rispondere ai commenti dei tuoi fan.

Stiamo introducendo nuovi modi per coinvolgere i fan con il lancio globale delle prime visioni, dei sondaggi interattivi nei video e di Fan più attivi.

Un Post Annuncerà il tuo Video Musicale

La pianificazione della diretta genera un post che annuncia la diretta e che potrai pubblicizzare. I tuoi fan potranno così avere il tempo di decidere se ricevere la notifica di quando il video andrà in onda.

Nel post, finita la diretta, i tuoi fan potranno rivedere ciò che è successo durante la trasmissione.

(…) le prime visioni sono disponibili per le Pagine a livello globale e offrono a creator di video ed editori di tutto il mondo un nuovo modo per coinvolgere il pubblico e avviare le conversazioni tramite i video.

La possibilità di guardare e discutere insieme in tempo reale è qualcosa che vogliamo offrire per tutti i video su Facebook.

Introducendo i video preregistrati come se fossero un momento in diretta, le prime visioni aiutano creator ed editori a sfruttare una nuova finestra di visualizzazione e un pubblico in diretta. Per la prima volta su Facebook, i fan possono interagire e guardare nuovi video insieme.

Prime Visioni Facebook e i Sondaggi

Facebook ha annunciato che all’interno del video in diretta sarà possibile associare dei sondaggi. Questo significa che i tuoi fan diventeranno parte attiva della produzione e trasmissione. Puoi ad esempio usare il sondaggio per sapere quale brano del concerto è piaciuto di più.

(…) i sondaggi in diretta sono disponibili per tutte le Pagine attraverso l’API Live e lo strumento di pubblicazione in diretta e presto daremo la possibilità di aggiungere sondaggi ai video on demand.

Prime Visioni e i Top Fan della tua Musica

Avrai una sezione dedicata ai “top fan”, in cui verranno identificati gli spettatori più fedeli e attivi durante la trasmissione. Potrai dare la priorità ai tuoi fan più fedeli interagendo direttamente con loro costruendo o consolidando un rapporto speciale con i tuoi fan.

Stiamo avvicinando i creator di video e i fan grazie a Fan più attivi, una funzione che mette in evidenza i fan più fedeli di un creator mostrando un badge accanto al loro nome. Le persone possono attivare il badge di fan più attivo dopo averlo guadagnato dimostrandosi una delle persone più attive su una Pagina, ad esempio guardando i video della Pagina, aggiungendo reazioni e commenti o condividendo i contenuti.

La sezione “top Fan” sarà possibile solo alle pagine con oltre 10.000 fan.

Promuovi Musica con Prime Visioni Facebook

Con Prime Visioni su Facebook, il fan diventa sempre più protagonista. Può interagire con la tua produzione musicale ed essere insieme a te nello stesso momento anche se siete a chilometri di distanza. Quello che di sicuro si rischia con Prime Visioni, è di perdere la spontaneità e in parte l’emozione della diretta.

Per Saperne di più su Prime Visioni Facebook

Photo by Nicolas LB on Unsplash

Fai Conoscere La Tua Musica Gratis Su Spotify

Potrai caricare gratis e far conoscere da solo (senza intermediari) la tua musica su Spotify. La piattaforma renderà disponibile, scaricabile e acquistabile i tuoi brani musicali.

Since we launched Spotify for Artists, one of the top requested features has been the ability to upload music directly onto Spotify. You’ve told us time and time again that sharing your work with the world should be easier. In the past few months, we’ve been testing an upload tool within Spotify for Artists, because we believe getting new music to your fans should be simple. Starting today we’re inviting more artists to participate in the beta.

(…) Just like releasing through any other partner, you’ll get paid when fans stream your music on Spotify. Your recording royalties will hit your bank account automatically each month, and you’ll see a clear report of how much your streams are earning right next to the other insights you already get from Spotify for Artists. Uploading is free to all artists, and Spotify doesn’t charge you any fees or commissions no matter how frequently you release music.

Continua a leggere l’annuncio di Spotify qui: https://artists.spotify.com/blog/now-in-beta-upload-your-music-in-spotify-for-artists 

Fai Conoscere La Tua Musica Gratis Su Spotify

Avrai la possibilità di caricare e promuovere la tua musica, decidendo quanto renderla pubblica su Spotify. La nuova funzione ti offre la possibilità di gestire i “metadati” da solo e la possibilità di modificarli anche dopo l’upload. Guadagnerai in base allo streaming e potrai controllare gli introiti attraverso un report chiaro e puntuale.

L’upload della musica è gratis e non ci sarà nessun tipo di commissione.

Come Far Crescere la tua Base di Fan su Spotify

In questo momento possono caricare la propria musica, tramite Spotify for Artists, solo poche centinaia di musicisti indipendenti con sede negli Stati Uniti contattati tramite invito. Superata la fase beta, Spotify aprirà le porte ad altri artisti ed etichette.

Non è necessario attendere un invito da Spotify per pubblicare e promuovere la tua musica online; questo è solo uno dei modi in cui puoi caricare la tua musica sulla piattaforma.

Qui c’è una guida pensata per aiutarti a configurare il tuo profilo artista e far crescere la tua base di fan su Spotify: https://artists.spotify.com/guide/your-music. Qui invece ho raccolto cinque consigli per Promuovere la tua Musica su Spotify

 

Fai Conoscere La Tua Musica Gratis Su Spotify

Photo by Gem & Lauris RK on Unsplash

Sintonizzati Google Vuole Aiutare i Musicisti

Sei un musicista? Vuoi promuovere la tua musica su Google? Google vuole aiutare i musicisti: ora il motore di ricerca di Google ti dà la possibilità di integrare i tuoi aggiornamenti. Google invita i musicisti ad essere verificati attraverso un segno di spunta blu simile a quelli utilizzati da Twitter e Facebook. 

Spesso i risultati di ricerca, quando i tuoi fan ti cercavano, potevano non venire direttamente dal tuo sito o dai tuoi account social; i titolari dei diritti hanno attaccato spesso il motore di ricerca di elencare, durante le ricerche (fra le altre cose), link a download illegali.

La Musica al Centro delle Ricerche di Google

Quando i tuoi fan cercheranno le date dei tuoi prossimi concerti, i video, i post, troveranno più facilmente quello che pubblichi. Avranno modo di capire che le informazioni arrivano dalla fonte tramite i post contrassegnati con un segno di spunta blu accanto al loro nome e per te sarà più facile promuovere la tua musica online.

Oggi stiamo facendo un aggiornamento che mette i tuoi musicisti preferiti al centro della ricerca.

Questa funzione è attiva per tutti i musicisti che appaiono sulle ricerche di Google in tutto il mondo.

Google Vuole Aiutare i Musicisti

Photo by Joanna Kosinska on Unsplash

Promuovere la Teoria Musicale Online con 12 Esperimenti

Promuovere la teoria musicale online con dodici esperimenti che ti aiutano ad imparare altrettanti concetti musicali.

Trovo sempre interessante questa raccolta di esperimenti che aiutano a capire i concetti base della teoria musicale. Credo che sia ancora sottovalutato il peso delle nuove tecnologie nella pratica e nell’insegnamento della musica.

Chrome Music Lab Promuove la Musica

Chrome Music Lab è un progetto di Google che attraverso una raccolta di applicazioni promuove, in modo semplice e chiaro, la conoscenza della musica. È nato dalla collaborazioni tra musicisti e programmatori.

Music is for everyone. So this year for Music In Our Schools month, we wanted to make learning music a bit more accessible to everyone by using technology that’s open to everyone: the web. Chrome Music Lab is a collection of experiments that let anyone, at any age, explore how music works. They’re collaborations between musicians and coders, all built with the freely available Web Audio API. These experiments are just a start. Check out each experiment to find open-source code you can use to build your own.

Continua a leggere e scopri gli esperimenti qui: https://musiclab.chromeexperiments.com/

Promuovere la teoria musicale online

Photo by Nicolas tThomas on Unsplash

Promuovere la Musica Lentamente Nasce a Milano Slow Music

Cos’è Slow Music?

Slow Music è un’associazione nata a Milano, presentata il ventidue febbraio al Politecnico di Milano.

Il motore dell’associazione sarà la promozione e diffusione della cultura musicale per far sì che i musicisti possano vivere della musica che producono.

C’è un legame stretto tra lentezza e memoria, tra velocità e oblio. […] Nella matematica esistenziale questa esperienza assume la forma di due equazioni elementari: il grado di lentezza è direttamente proporzionale all’intensità della memoria, il grado di velocità è direttamente proporzionale all’intensità dell’oblio.

Citazione da: Milan Kundera 1995, La lentezza.

Il Podcast della Presentazione di Slow Music

 

La parola Musica si presta a mille significati ed interpretazioni. Slow di significato ne ha uno solo: lento. Insieme queste due parole assumono un valore particolare. Significano promuovere un diverso orientamento etico nei confronti della materia musicale, ricercare la profondità del suo scopo primario, riflettere sui modi in cui la si fa, se ne usufruisce, la si distribuisce, la si rappresenta, la si diffonde e la si ascolta, da soli o con altri.

Slow Music

Slow Music è un’associazione culturale che ha nell’etica del lavoro e nella difesa dei diritti del consumatore e degli operatori del settore i suoi principi fondamentali. Ispirato a Slow Food, si tratta di un vero e proprio movimento dedicato alla BELLEZZA, all’eccellenza, al rispetto ed alla cooperazione in ambito musicale.

Continua leggere qui: http://www.slowmusic-net.eu/

Soci Fondatori

  • Alberto Pugnetti – Produttore Musicale – Fondatore di Radio Francigena
  • Andrea Marco Ricci – Presidente di Associazione Note Legali
  • Carlo Feltrinelli – Presidente del Gruppo Feltrinelli
  • Claudio Trotta – Fondatore e Titolare di Barley Arts
  • Corrado Gambi – Regista, attore, Direttore artistico teatrale
  • Franco Mussida – Musicista e Fondatore di CPM
  • Furio Zucco – Medico, esperto in organizzazione di servizi di emergenza/urgenza in occasione di maxi eventi
  • Giacomo Coletti – Consulente Europrogettista
  • Ivano Amati – Tour manager
  • Luca Varani – New Media Specialist, giornalista radio/tv
  • Massimo Poggini – Giornalista e scrittore, direttore di Spettakolo.it
  • Paolo Dal Bon – Presidente Fondazione Gaber
  • Stefano Bonagura – Giornalista, autore radio/tv, produttore esecutivo Musicultura
  • Stefano Rosa – Avvocato esperto del settore, redattore degli atti costitutivi di Slow Music, appassionato di musica
  • Stefano Senardi – Discografico e consulente musicale.
Slow Music

Photo by John Reign Abarintos on Unsplash

Per Saperne di più su Slow Music

Elementi di portfolio