TikTok Acquisisce Jukedeck: Crea Musica con l’Intelligenza Artificiale

TikTok acquisisce Jukedeck startup che ha sviluppato una tecnologia per creare musica usando l’Intelligenza Artificiale. Oltre a creare musica Jukedeck è in grado di interpretare i video e impostarne da sola la colonna sonora.

Jukedeck crea musica royalty-free per video online generati dagli utenti.

jukedeck homepage

Il sito di Jukedeck è offline e sulla homepage c’è un messaggio che dice “Non possiamo ancora dirti di più, ma non vediamo l’ora di continuare ad alimentare la creatività usando l’IA musicale!”: insomma la tecnologia di Jukedeck è probabile che venga utilizzata per i video all’interno di TikTok.

Continua a leggere qui: Alessio Nisi, TikTok acquisisce una startup che crea musica con l’Intelligenza Artificiale, 23 luglio 2019.

TikTok Acquisisce Jukedeck: Democratizzare e Personalizzare la Musica

Quando Music Ally  ha intervistato nell’agosto 2017 Newton-Rex, il CEO di Jukedeck, ha detto che la ricerca della musica legata all’Intelligenza Artificiale è motivata da due ragioni principali.

1) Democratizzare la musica:

Non appena l’IA capisce un po’ di più su come scrivere musica, puoi mettere quel potere nelle mani di molte persone. Le persone che non hanno un’istruzione classica possono suonare e armeggiare con la musica, il che è davvero emozionante.

2) Personalizzare il consumo di musica:

La musica [umana] registrata è geniale e non si estinguerà mai, e non sarà sostituita dall’IA. Ma una volta che hai l’IA, puoi davvero personalizzare il modo in cui la musica viene consumata.

Ogni persona può avere il proprio compositore personale e la musica può rispondere a qualsiasi cosa, dal loro ambiente al loro umore o al loro calendario. Sono questi obiettivi di democratizzazione e personalizzazione che ci fanno alzare dal letto la mattina. 

Continua a leggere qui: Stuart Dredge, AI-music startup Jukedeck has been acquired by TikTok parent firm Bytedance, 23 luglio 2019.

Se vuoi conoscere meglio TikTok:

 

crea musica con intelligenza artificiale tiktok jukedeck

TrackDrip

TrackDrip è un nuovo servizio di streaming musicale lanciato in Suriname

Il Suriname, ufficialmente Repubblica del Suriname (in olandese: Republiek Suriname, in sranan tongo: Ripoliku Sranan) è una repubblica dell’America meridionale con una superficie di 163 270 km².

Conta 543 925 abitanti e ha per capitale Paramaribo.

Continua a leggere qui: https://it.wikipedia.org/wiki/Suriname.

Perché è Così Interessante TrackDrip?

Leggendo la notizia dell’apertura di TrackDrip mi è venuto in mente quello che scrive Seth Godin.

Il mio amico e collega Chip Conley gestisce oltre una decina di alberghi a San Francisco. Il suo primo albergo, il Phoenix, sorge in uno dei quartieri meno interessanti del centro.

Chip rilevò la struttura (in realtà si tratta di un motel) per una cifra irrisoria. Sapeva perfettamente che non era un albergo per tutti, e infatti, qualunque cosa facesse per migliorarlo, quasi nessuno sceglieva di soggiornarvi.

Questa non è tuttavia una difficoltà insormontabile, perché se l’albergo ha solo qualche decina di camere, «quasi nessuno» può essere comunque quanto basta. Chip ha rinnovato l’edificio dipingendolo con colori insoliti, ha messo riviste di musica giovane in ogni camera, ha chiamato un noto decoratore per fargli dipingere l’interno della piscina e ha invitato delle star del rock ’n’ roll a soggiornare presso l’albergo.

Nel giro di alcuni mesi il progetto ha dato i suoi frutti. Ignorando volutamente il mercato di massa, Chip ha creato qualcosa di straordinario: un motel stile rock ’n’ roll nel centro di San Francisco. Chi lo cercava, lo ha trovato.

Passi di: Seth Godin, La mucca viola. Farsi notare (e fare fortuna) in un mondo tutto marrone, 7 apr 2015. 

I fondatori di TrackDrip si stanno muovendo come il proprietario dell’albergo. Hanno cioè individuato un mercato musicale di nicchia dove possono fare meglio dei grandi servizi di streaming musicale. Una nicchia dell’industria musicale poco servita, attratta da un prodotto specifico e pensato per lei.

Contro i Colossi dello Streaming Musicale

Il Suriname ha meno di 600.000 abitanti non è quindi una priorità per i grandi servizi di streaming musicale (Spotify, Amazon Music, Google Play, Deezer, Tidal, …).

È questa situazione che ha sfruttato TrackDrip che ha concentrato i suoi sforzi sul fare ascoltare musica:

  • Caraibica
  • Latinoamericana
  • Olandese (il paese è stata una colonia olandese, ha ottenuto l’indipendenza dal regno dei Paesi Bassi nel 1975).

Prossimi mercati di espansione dell’app:

  • Cuba
  • Curaçao.

TrackDrip is free to use, but has a premium-tier subscription for people who want to listen and watch offline. The company is working with B2B digital-music firm Tuned Global on the service: the latter company’s white-label app is the core for the service.

Continua a leggere qui: Stuart Dredge, TrackDrip launches its music-streaming service in Suriname, 31 luglio 2019.

TrackDrip

Exclusive on-demand Music streaming mobile app for the Caribbean and Latin-America dedicated to local artists.

Dalla sito di TrackDrip: TrackDrip | Music and video all in one place

 

trackdrip

Photo by Alireza Attari on Unsplash

Come Creare il Tormentone dell’Estate

Quali sono i dettagli per creare il tormentone dell’estate? Cosa distingue le Hit musicali dai flop? Un’analisi degli ascolti ha fatto emergere i punti chiave.

Come Creare il Tormentone dell’Estate

Se si vuole mirare a un successo planetario, c’è poco da fare: si deve cantare in inglese.

I dati parlano chiaro, i cantanti anglofoni rappresentano più del 90% delle presenze nella top chart. Eccezione fatta per i mesi estivi, in cui l’anima latina sembra prendere il sopravvento e le Hit estive virano sullo spagnolo.

Il genere musicale sembra influire parecchio, ovviamente gli artisti pop sono quelli più indicati per un successo immediato, ma anche per quello duraturo? Oltre al genere Pop gli ascoltatori sembrano prediligere il Rap e la musica elettronica.

Il cantante ideale deve essere preferibilmente maschio e avere alle sue spalle pochi anni di carriera in campo musicale, il pubblico sembra divertirsi nello scoprire cantanti ancora poco noti ed è sempre possibile per un artista di poca fama farsi spazio nelle classifiche se ha le carte in regola per farlo.

Nota curiosa: i cantanti più esperti acquistano posizioni nei mesi natalizi dove forse il fascino del Natale riporta alla mente le voci storiche della musica internazionale.

Continua a leggere qui: La formula dell’artista di successo: come “costruire” il tormentone dell’estate – Info Data, 2 settembre 2018.

 

Come Creare il Tormentone dell'Estate

Promuovere Musica con TikTok

Promuovere musica con TikTok è stata la scelta di Lil Nas X, rapper diventato famoso grazie ad una sfida lanciata sul social network cinese.

Tik Tok ha partorito la sua prima, vera stella.

Si chiama Lil Nas X, è un trapper di Atlanta, in Georgia, ha vent’anni e lo scorso dicembre ha pubblicato per conto suo un breve pezzo di due minuti, Old Town Road, in cui mescola country e rap, parlando di cavalli e vecchio West, imitando la strascicata parlata del Sud e soprattutto riuscendo in un’operazione dal successo garantito: farlo esplodere grazie alla popolarità guadagnata su TikTok.

In particolare a partire da una sfida lanciata a gennaio, la “Yeehaw Challenge”, che negli ultimi mesi gli ha fatto da incredibile acceleratore di notorietà.

In poche parole in moltissimi hanno iniziato a usare un estratto del suo pezzo (in particolare la intro di banjo), come se ne usano di migliaia di canzoni, per proporre i propri lip sync sull’applicazione cinese e sfidarsi a vicenda.

Continua a leggere qui: Simone Cosimi, TikTok, l’app che lancia le pop star, 13 aprile 2019.

Famoso Promuovendo la sua Musica Online

Twitter

Il percorso di promozione musicale di Lil Nas X è partito da Twitter occupandosi di una fanpage di Nicki Minaj su Twitter.

SoundCloud

Incoraggiato dai suoi fan ha iniziato a postare musica su SoundCloud nel 2018, pubblicando vari progetti, tra cui un EP, Nasarati.

TikTok

Il 3 dicembre 2018 ha pubblicato il brano country rap Old Town Road, divenuto virale grazie alla Yeehaw Challenge su TikTok. Il brano ha iniziato a scalare la Billboard Hot 100 (la principale classifica musicale dell’industria discografica statunitense), fino a raggiungere la prima posizione il 13 aprile 2019 con l’aiuto di un remix in collaborazione con il cantante di musica country Billy Ray Cyrus.

Grazie alla popolarità conquistata, Lil Nas X ha ottenuto e firmato un contratto discografico con la Columbia Records, con cui a giugno 2019 ha pubblicato l’EP 7.

Instagram

Il 30 giugno 2019 Lil Nas X  ha fatto coming out su Instagram. Il brano C7osure (You Like) incluso nel suo EP contiene riferimenti alla sua sessualità e la copertina dell’album riporta i colori dell’arcobaleno, simbolo della comunità LGBT. 

Per saperne di più:

Rapper Promuove la sua Musica con Tiktok e Diventa Famoso

Photo by Joel Muniz on Unsplash

SoundCloud e Repost Network Piattaforma per Musicisti Emergenti

SoundCloud l’azienda nata a Berlino nel 2007 ha acquisito Repost Network. Repost Network è una piattaforma che distribuisce in più di venticinque punti vendita i contenuti di musicisti emergenti, gestendone i diritti.

Perché è così importante questa acquisizione?

SoundCloud non se la passa benissimo nonostante abbia milioni di iscritti sulla sua piattaforma.

Nel luglio 2017 SoundCloud aveva annunciato addirittura la chiusura delle sedi di Londra e San Francisco.

La situazione di Soundcloud sarebbe ormai irrecuperabile e non sembra più improbabile che l’azienda dichiari bancarotta a breve.

Nella giornata di ieri l’amministratore delegato dell’azienda, Alex Ljung, ha annunciato il licenziamento di 173 dipendenti e la chiusura delle sedi di Londra e San Francisco, per cercare di arginare i costi dell’azienda al collasso.

Le competenze di queste due uffici saranno decentrate presso le sedi preesistenti di New York e Berlino.

Continua a leggere qui: Soundcloud sempre più vicino al fallimento: 173 impiegati licenziati e 2 uffici chiusi, 7 luglio 2017.

SoundCloud e Repost Network

La crisi nera sembra passata e SoundCloud sta ripartendo basando la sua crescita sui musicisti indipendenti, sviluppando servizi e tool pensati per le loro esigenze.

L’acquisizione di Repost Network conferma questa strada. La Repost Network fin da principio è stata orientata nel facilitare i musicisti indipendenti con i suoi servizi per distribuire, monetizzare e promuovere la propria musica online.

L’anno scorso Spotify ha intrapreso una serie di acquisizioni per rafforzare il proprio servizio, in particolare sui contenuti dei podcast. Ora è il turno di SoundCloud (…) la società con sede a Berlino ha scelto Repost Network, un servizio che aiuta gli artisti a ottenere il massimo da SoundCloud.

Continua a leggere qui: Jon Russell, SoundCloud buys artist distribution platform Repost Network | TechCrunch, 28 maggio 2019.

SoundCloud

Photo by Rachit Tank on Unsplash

Più Musica in Snapchat per Competere con TikTok

Snapchat sta cercando degli accordi per l’utilizzo di musica all’interno dell’app per competere con TikTok.

Snap Inc. is in talks with major record labels to expand the ways users can include music in posts on its flagship Snapchat app, according to people familiar with the matter, as the company faces competitive pressure from Facebook Inc.’s Instagram and ByteDance Ltd.’s TikTok.

Sorgente: Anne Steele e Georgia Wells, Snapchat Looks to Let Users Add Music to Posts, 24 maggio 2019.

Più Musica in Snapchat per Competere con TikTok

Photo by Thought Catalog on Unsplash

Global Music Report 2019

Secondo il Global Music Report 2019 di IFPI, il mercato discografico globale è cresciuto del 9.7% nel 2018.

È il quarto anno consecutivo di crescita per il mercato discografico. I dati dimostrano che i ricavi totali dell’anno sono stati pari a US $19,1 miliardi.

255 Milioni di Utenti Pagano un Servizio di Streaming

Lo streaming continua a guidare i ricavi cresciuti del 34%.

Lo streaming rappresenta quasi la metà (47%) dei ricavi totali dell’industria discografica.

Aumento del 32,9% delle sottoscrizioni streaming a pagamento.

Nel 2018 si registrano 255 milioni di utenti di servizi streaming a pagamento, rappresentanti il 37% delle entrate totali della musica registrata: si tratta di una crescita che ha compensato il calo del 10,1% delle entrate fisiche e del 21,2% di quelle inerenti il download.

Global Music Report 2019

Global Music Report 2019 – Pagina 6

Global Music Report 2019: Top Ten Music Markets 2018

  1. USA
  2. Giappone
  3. Regno Unito
  4. Germania
  5. Francia
  6. Corea del Sud
  7. Cina
  8. Australia
  9. Canada
  10. Brasile

L’Italia resta uno dei mercati più importanti sul piano internazionale nella vendita dei supporti fisici come sottolinea Enzo Mazza, CEO di FIMI:

Nonostante il calo di fisico e download sia fisiologico in una dimensione digitale sempre più consolidata, grazie ai risultati del repertorio italiano che ha dominato le classifiche degli album nel 2018, il mercato fisico italiano resta uno dei più forti a livello internazionale, posizionandosi al settimo posto. È merito anche grazie dei risultati generati dal Bonus Cultura, che solo nel 2018 ha prodotto oltre 21 milioni di fatturato, per quasi la totalità sul fisico”.

Garantire che la Musica Venga Valutata in Maniera Equa

Abbiamo assistito a quattro anni consecutivi di crescita: è un progresso che sta permettendo alle case discografiche di proseguire negli investimenti, non solo nelle persone, nelle tecnologie e negli artisti, ma anche nelle regioni in via di sviluppo

Ha dichiarato Frances Moore, CEO di IFPI – la Federazione Internazionale dell’Industria Discografica.

Mentre i mercati continuano a svilupparsi ed evolversi, è importante che siano predisposte le giuste infrastrutture legali per garantire che la musica venga valutata in maniera equa e che i ricavi vengano restituiti ai titolari dei diritti. Stiamo lavorando per garantire che la musica continui nel suo entusiasmante viaggio globale.

Continua a leggere qui: Mercato discografico globale cresce del 9,7%, 2 aprile 2019.

13 Rapper, Lavazza e il Marketing Online

Provo ad essere più preciso: tredici rapper italiani, una nota azienda internazionale di caffè (vende i suoi prodotti in novanta paesi) e il branded content.

Partiamo dai tredici rapper.

13 Rapper

Un esempio interessante che può aiutarti a riflettere sul rapporto fra marketing e musica è quello attuato da:

  1. Ensi
  2. Clementino
  3. Shade
  4. Fred De Palma
  5. Fabri Fibra 
  6. Marracash
  7. Gué Pequeno
  8. Gemitaiz
  9. Madman
  10. Nitro
  11. Hell Raton
  12. Vegas Jones
  13. Giaime

Questi rapper hanno preso parte ad una serie di interviste dove, partendo da un film d’autore, raccontano le loro vite e carriere.

Andiamo avanti, passiamo alla nota azienda internazionale di caffè.

I 13 Rapper e Lavazza

Ora ti starai chiedendo che c’entrano dei rapper con la Lavazza?

L’azienda internazionale di caffè per aumentare e farsi conoscere ad un pubblico giovane, ha deciso di sviluppare una strategia pubblicitaria su YouTube.

YouTube ha una vena musicale. Molto del successo della piattaforma web è stato determinato dalla condivisione e visualizzazione in rete di videoclip musicali.

I canali e video più seguiti su YouTube sono quelli di cantanti e musicisti. Qui sotto le statistiche di aprile.

La Lavazza ha deciso quindi di promuovere il suo brand online attraverso YouTube, ingaggiando i rapper più conosciuti della scena italiana.

L’impatto pubblicitario è stato notevole:

  • Visualizzazioni totali: 5.5 milioni
  • Tempo medio: 12 minuti (più del 30%); tempo complessivo: pari a 110 anni
  • Interazioni: 105.000 Mi Piace, 6.000+ commenti, 11.500+ condivisioni; rapporto tra Mi Piace e Non mi piace: 99.5%
  • Percentuale di completamento della visualizzazione: 22% su video da 40 minuti

Continua a leggere qui per avere più dati: Think with Google, Lavazza sceglie YouTube per un progetto di branded content, aprile 2019.

Per il progetto pubblicitario Lavazza ha collaborato con Esse Magazine che è una webzine dedicata al rap italiano. Esse Magazine ha un canale su YouTube con più di 200.000 iscritti.

Esse Magazine ha pubblicato le interviste sul suo canale in una raccolta chiamata Basement Cafè:

Basement Cafè è il format che fa emergere l’intima linea di connessione tra il rap e il cinema, dimostrando come l’arte sia base e punto di partenza per la creazione di un’ulteriore espressione artistica.

Guarda le interviste qui: bit.ly/BasementCafèStagione1

13 Rapper, Lavazza e il Marketing Online

Collaborare con un’azienda che è presente con i suoi prodotti in 90 paesi può essere un buon modo per guadagnare dalla propria musica.

I musicisti sottovalutano che possono essere veicolo per far conoscere un’azienda al proprio pubblico. E purtroppo anche il pubblico spesso non si rende conto di “subire” una strategia di branded content.

Il branded content, 

È un contenuto audiovisivo originale, prodotto da un inserzionista o coprodotto insieme ad un mezzo (editore televisivo, telco), con distribuzione tv, web, theatrical, home video, mobile…

Il contenuto editoriale è creato ad hoc per:

  • Rappresentare e visualizzare temi e valori di un brand
  • Coinvolgere e intrattenere il target in una connessione emozionale profonda

Continua a leggere qui: labmedia.it/05/branded_content_morethanzero.pdf.

Non so quanto Lavazza si riconosca nei valori espressi dai musicisti con cui ha lavorato. Di sicuro l’azienda voleva raggiungere il pubblico di YouTube. Il modo migliore che ha trovato è stato quello di ingaggiare i musicisti più seguiti online.

Come il proprietario di un locale fa la classica domanda antipatica “quante persone mi porti se ti faccio suonare?”, alla stessa maniera Lavazza ha valutato quante persone questi musicisti avrebbero portato al suo brand.

Ogni musicista è portatore di un suo “brand personale”, cioè è portatore di un suo pubblico.

Lettura Consigliate

Cosa è successo dal 2006 al 2016? Il rap italiano è sbarcato nel mainstream. Con Clementino, Fabri Fibra e Marracash il genere è uscito dai circuiti underground per approdare al grande pubblico. Dietro a questi artisti c’è il nome di una donna capace di interpretare le regole di un gioco fatto prevalentemente da uomini: Paola Zukar. In questo libro si ripercorre l’esperienza personale di Paola alla guida della sua agenzia di produzione, la Big Picture Management, e il percorso umano e artistico che l’ha portata a trasformare la sua passione in una professione.

Un testo da leggere con riferimenti chiari per costruire una tua strategia di marketing è:

Come Calcolare il Guadagno dello Streaming Musicale?

Vuoi sapere quanto paga Spotify, YouTube o Apple Music? Vuoi sapere quanti stream ti servono per avere un rientro dalla tua musica?

Come puoi calcolare il guadagno del tuo streaming musicale? Continua a leggere

Promuovi il tuo Brand con la Musica

Quando si dice promuovere il proprio brand con la musica.

Il Doodle Google di oggi è dedicato a Johann Sebastian Bach ed è speciale in quanto è il primo sviluppato grazie all’Intelligenza Artificiale.

Il Doodle ti permette di comporre una melodia di due misure a tua scelta. Una volta che hai creato la melodia automaticamente l’Intelligenza Artificiale armonizzerà la melodia che hai creato nello stile musicale di Bach.

Doodle: versione speciale del logo di Google per commemorare anniversari di eventi.

Da provare: http://www.google.com/doodles/celebrating-johann-sebastian-bach.

Il dietro le quinte del Doodle dedicato a Johann Sebastian Bach 

Il Doodle è il risultato di una collaborazione tra i team Magenta e PAIR di Google, qui il video di come è stato creato:

Il team di Magenta aiuta le persone a fare musica e arte utilizzando l’apprendimento automatico, e PAIR produce strumenti per rendere l’apprendimento automatico piacevole per tutti.

Nel Doodle è possibile inserire le singole note per poi armonizzarle secondo gli algoritmi che si avvalgono di un un database di 306 composizioni del genio tedesco.

Il risultato finale è una melodia che è possibile ascoltare, condividere o scaricare in formato MIDI.

Promuovi il tuo Brand con la Musica

Photo by Lorenzo Spoleti on Unsplash