TikTok Acquisisce Jukedeck: Crea Musica con l’Intelligenza Artificiale

TikTok acquisisce Jukedeck startup che ha sviluppato una tecnologia per creare musica usando l’Intelligenza Artificiale. Oltre a creare musica Jukedeck è in grado di interpretare i video e impostarne da sola la colonna sonora.

Jukedeck crea musica royalty-free per video online generati dagli utenti.

jukedeck homepage

Il sito di Jukedeck è offline e sulla homepage c’è un messaggio che dice “Non possiamo ancora dirti di più, ma non vediamo l’ora di continuare ad alimentare la creatività usando l’IA musicale!”: insomma la tecnologia di Jukedeck è probabile che venga utilizzata per i video all’interno di TikTok.

Continua a leggere qui: Alessio Nisi, TikTok acquisisce una startup che crea musica con l’Intelligenza Artificiale, 23 luglio 2019.

TikTok Acquisisce Jukedeck: Democratizzare e Personalizzare la Musica

Quando Music Ally  ha intervistato nell’agosto 2017 Newton-Rex, il CEO di Jukedeck, ha detto che la ricerca della musica legata all’Intelligenza Artificiale è motivata da due ragioni principali.

1) Democratizzare la musica:

Non appena l’IA capisce un po’ di più su come scrivere musica, puoi mettere quel potere nelle mani di molte persone. Le persone che non hanno un’istruzione classica possono suonare e armeggiare con la musica, il che è davvero emozionante.

2) Personalizzare il consumo di musica:

La musica [umana] registrata è geniale e non si estinguerà mai, e non sarà sostituita dall’IA. Ma una volta che hai l’IA, puoi davvero personalizzare il modo in cui la musica viene consumata.

Ogni persona può avere il proprio compositore personale e la musica può rispondere a qualsiasi cosa, dal loro ambiente al loro umore o al loro calendario. Sono questi obiettivi di democratizzazione e personalizzazione che ci fanno alzare dal letto la mattina. 

Continua a leggere qui: Stuart Dredge, AI-music startup Jukedeck has been acquired by TikTok parent firm Bytedance, 23 luglio 2019.

Se vuoi conoscere meglio TikTok:

 

crea musica con intelligenza artificiale tiktok jukedeck

TrackDrip

TrackDrip è un nuovo servizio di streaming musicale lanciato in Suriname

Il Suriname, ufficialmente Repubblica del Suriname (in olandese: Republiek Suriname, in sranan tongo: Ripoliku Sranan) è una repubblica dell’America meridionale con una superficie di 163 270 km².

Conta 543 925 abitanti e ha per capitale Paramaribo.

Continua a leggere qui: https://it.wikipedia.org/wiki/Suriname.

Perché è Così Interessante TrackDrip?

Leggendo la notizia dell’apertura di TrackDrip mi è venuto in mente quello che scrive Seth Godin.

Il mio amico e collega Chip Conley gestisce oltre una decina di alberghi a San Francisco. Il suo primo albergo, il Phoenix, sorge in uno dei quartieri meno interessanti del centro.

Chip rilevò la struttura (in realtà si tratta di un motel) per una cifra irrisoria. Sapeva perfettamente che non era un albergo per tutti, e infatti, qualunque cosa facesse per migliorarlo, quasi nessuno sceglieva di soggiornarvi.

Questa non è tuttavia una difficoltà insormontabile, perché se l’albergo ha solo qualche decina di camere, «quasi nessuno» può essere comunque quanto basta. Chip ha rinnovato l’edificio dipingendolo con colori insoliti, ha messo riviste di musica giovane in ogni camera, ha chiamato un noto decoratore per fargli dipingere l’interno della piscina e ha invitato delle star del rock ’n’ roll a soggiornare presso l’albergo.

Nel giro di alcuni mesi il progetto ha dato i suoi frutti. Ignorando volutamente il mercato di massa, Chip ha creato qualcosa di straordinario: un motel stile rock ’n’ roll nel centro di San Francisco. Chi lo cercava, lo ha trovato.

Passi di: Seth Godin, La mucca viola. Farsi notare (e fare fortuna) in un mondo tutto marrone, 7 apr 2015. 

I fondatori di TrackDrip si stanno muovendo come il proprietario dell’albergo. Hanno cioè individuato un mercato musicale di nicchia dove possono fare meglio dei grandi servizi di streaming musicale. Una nicchia dell’industria musicale poco servita, attratta da un prodotto specifico e pensato per lei.

Contro i Colossi dello Streaming Musicale

Il Suriname ha meno di 600.000 abitanti non è quindi una priorità per i grandi servizi di streaming musicale (Spotify, Amazon Music, Google Play, Deezer, Tidal, …).

È questa situazione che ha sfruttato TrackDrip che ha concentrato i suoi sforzi sul fare ascoltare musica:

  • Caraibica
  • Latinoamericana
  • Olandese (il paese è stata una colonia olandese, ha ottenuto l’indipendenza dal regno dei Paesi Bassi nel 1975).

Prossimi mercati di espansione dell’app:

  • Cuba
  • Curaçao.

TrackDrip is free to use, but has a premium-tier subscription for people who want to listen and watch offline. The company is working with B2B digital-music firm Tuned Global on the service: the latter company’s white-label app is the core for the service.

Continua a leggere qui: Stuart Dredge, TrackDrip launches its music-streaming service in Suriname, 31 luglio 2019.

TrackDrip

Exclusive on-demand Music streaming mobile app for the Caribbean and Latin-America dedicated to local artists.

Dalla sito di TrackDrip: TrackDrip | Music and video all in one place

 

trackdrip

Photo by Alireza Attari on Unsplash

Promuovere Musica con TikTok

Promuovere musica con TikTok è stata la scelta di Lil Nas X, rapper diventato famoso grazie ad una sfida lanciata sul social network cinese.

Tik Tok ha partorito la sua prima, vera stella.

Si chiama Lil Nas X, è un trapper di Atlanta, in Georgia, ha vent’anni e lo scorso dicembre ha pubblicato per conto suo un breve pezzo di due minuti, Old Town Road, in cui mescola country e rap, parlando di cavalli e vecchio West, imitando la strascicata parlata del Sud e soprattutto riuscendo in un’operazione dal successo garantito: farlo esplodere grazie alla popolarità guadagnata su TikTok.

In particolare a partire da una sfida lanciata a gennaio, la “Yeehaw Challenge”, che negli ultimi mesi gli ha fatto da incredibile acceleratore di notorietà.

In poche parole in moltissimi hanno iniziato a usare un estratto del suo pezzo (in particolare la intro di banjo), come se ne usano di migliaia di canzoni, per proporre i propri lip sync sull’applicazione cinese e sfidarsi a vicenda.

Continua a leggere qui: Simone Cosimi, TikTok, l’app che lancia le pop star, 13 aprile 2019.

Famoso Promuovendo la sua Musica Online

Twitter

Il percorso di promozione musicale di Lil Nas X è partito da Twitter occupandosi di una fanpage di Nicki Minaj su Twitter.

SoundCloud

Incoraggiato dai suoi fan ha iniziato a postare musica su SoundCloud nel 2018, pubblicando vari progetti, tra cui un EP, Nasarati.

TikTok

Il 3 dicembre 2018 ha pubblicato il brano country rap Old Town Road, divenuto virale grazie alla Yeehaw Challenge su TikTok. Il brano ha iniziato a scalare la Billboard Hot 100 (la principale classifica musicale dell’industria discografica statunitense), fino a raggiungere la prima posizione il 13 aprile 2019 con l’aiuto di un remix in collaborazione con il cantante di musica country Billy Ray Cyrus.

Grazie alla popolarità conquistata, Lil Nas X ha ottenuto e firmato un contratto discografico con la Columbia Records, con cui a giugno 2019 ha pubblicato l’EP 7.

Instagram

Il 30 giugno 2019 Lil Nas X  ha fatto coming out su Instagram. Il brano C7osure (You Like) incluso nel suo EP contiene riferimenti alla sua sessualità e la copertina dell’album riporta i colori dell’arcobaleno, simbolo della comunità LGBT. 

Per saperne di più:

Rapper Promuove la sua Musica con Tiktok e Diventa Famoso

Photo by Joel Muniz on Unsplash

SoundCloud e Repost Network Piattaforma per Musicisti Emergenti

SoundCloud l’azienda nata a Berlino nel 2007 ha acquisito Repost Network. Repost Network è una piattaforma che distribuisce in più di venticinque punti vendita i contenuti di musicisti emergenti, gestendone i diritti.

Perché è così importante questa acquisizione?

SoundCloud non se la passa benissimo nonostante abbia milioni di iscritti sulla sua piattaforma.

Nel luglio 2017 SoundCloud aveva annunciato addirittura la chiusura delle sedi di Londra e San Francisco.

La situazione di Soundcloud sarebbe ormai irrecuperabile e non sembra più improbabile che l’azienda dichiari bancarotta a breve.

Nella giornata di ieri l’amministratore delegato dell’azienda, Alex Ljung, ha annunciato il licenziamento di 173 dipendenti e la chiusura delle sedi di Londra e San Francisco, per cercare di arginare i costi dell’azienda al collasso.

Le competenze di queste due uffici saranno decentrate presso le sedi preesistenti di New York e Berlino.

Continua a leggere qui: Soundcloud sempre più vicino al fallimento: 173 impiegati licenziati e 2 uffici chiusi, 7 luglio 2017.

SoundCloud e Repost Network

La crisi nera sembra passata e SoundCloud sta ripartendo basando la sua crescita sui musicisti indipendenti, sviluppando servizi e tool pensati per le loro esigenze.

L’acquisizione di Repost Network conferma questa strada. La Repost Network fin da principio è stata orientata nel facilitare i musicisti indipendenti con i suoi servizi per distribuire, monetizzare e promuovere la propria musica online.

L’anno scorso Spotify ha intrapreso una serie di acquisizioni per rafforzare il proprio servizio, in particolare sui contenuti dei podcast. Ora è il turno di SoundCloud (…) la società con sede a Berlino ha scelto Repost Network, un servizio che aiuta gli artisti a ottenere il massimo da SoundCloud.

Continua a leggere qui: Jon Russell, SoundCloud buys artist distribution platform Repost Network | TechCrunch, 28 maggio 2019.

SoundCloud

Photo by Rachit Tank on Unsplash

Vendere i Biglietti dei tuoi Concerti su Facebook

Facebook rimane il posto migliore online se vuoi organizzare e promuovere un evento e presto potrai venderci i biglietti dei tuoi concerti.

Eventbrite (piattaforma per la gestione di eventi più grande al mondo) e Facebook hanno infatti unito le forze.

Dalla loro collaborazione è nata una funzione che ti permetterà, se sei proprietario di una Pagina, di vendere i biglietti del tuo evento direttamente su Facebook.⁣

Questa nuova funzione è attiva, per ora, solo negli Stati Uniti.

Eventbrite + Facebook

Eventbrite e Facebook hanno sviluppato il loro business appoggiandosi al desiderio delle persone di connettersi e ritrovarsi. Hanno vinto, vincono e continueranno a vincere perché intercettano il nostro desiderio di stare insieme e parte di una comunità.

Rispetto ad un recente passato dove l’identità di un singolo era basata sul possedere oggetti, oggi i social network mostrano un cambio di “costume”. I profili personali e le pagine Facebook più seguite sono quelle in grado di ispirare, di creare eventi, concerti, di creare dialogo.

Perché Vogliono Vendere i Biglietti dei tuoi Concerti su Facebook

Facebook ed Eventbrite si sono accorti che il benessere, l’identità, il desiderio di molti passa dal mostrare le proprie capacità. Dal mostrare le proprie esperienze insieme ad altre persone. Dal realizzare e dal partecipare a delle esperienze.

Facilitando la realizzazione e la vendita dei biglietti per concerti, incontri fra persone, seminari, le due aziende continueranno ad essere punti di riferimento per le persone che vogliono organizzare questi eventi.

700 million people use Facebook Events each month and partnering on this initiative is our effort to better serve the people responsible for bringing those events and gatherings to life—including small businesses and entrepreneurs whose core business is not throwing events.

Pat Poels, Vice Presidente della piattaforma di Eventbrit.

Facebook ed Eventbrite hanno stretto una collaborazione per cavalcare l’onda del desiderio delle persone di riunirsi in gruppi e comunità. Vogliono, con i loro strumenti, diventare fondamentali per realizzare in modo semplice gli eventi a cui teniamo.

Our partnership has enabled people to seamlessly and securely purchase tickets to events on Facebook. With this product, we are making it easier for event organizers to create and start selling tickets directly on Facebook by helping them complete the process without ever leaving the app.

Sue Young, Director of Product Management di Facebook.

Per saperne di più:

Vendere Biglietti Concerti su Facebook

Quale Programma per Registrare Musica?

Vorrei registrare a casa dei brani, sai indicarmi quale programma utilizzare per la registrazione?

Ti consiglio di utilizzare Audacity, questo è il link per il download: audacityteam.org/download.

Perché Registrare Musica con Audacity?

  • È gratis.
  • Funziona per Windows, Mac e GNU/Linux.
  • È perfetto per imparare a registrare.
  • Ha strumenti per modificare, migliorare, manipolare le tue registrazioni.

Audacity sta diventando uno standard per l’insegnamento dell’informatica musicale. Io l’ho conosciuto grazie al mio insegnante di informatica musicale al conservatorio di Bologna, Damiano Meacci.

Se vuoi imparare cosa vuol dire registrare e indagare le infinite possibilità che hai nel campo della registrazione audio Audacity è perfetto.

Audacity è un editor di file audio multipiattaforma, (…). Il programma di base permette registrazione, riproduzione, modifica e missaggio di un file audio.

Una serie di operazioni aggiuntive sono possibili grazie a plugin già inclusi, con i quali è possibile intervenire su diversi parametri tra cui il volume, la velocità, l’intonazione, il formato in cui i file vengono salvati, la compressione e la normalizzazione.

Le sue caratteristiche lo rendono adatto a un uso domestico e da sala prove.

Continua a leggere su Wikipedia qui: https://it.wikipedia.org/wiki/Audacity.

Quale Software Professionale per Registrare Musica?

Ed ecco la mia personale selezione dei migliori programmi professionali per registrare (in ordine alfabetico):

Alternative ad Audacity

Applicazioni per registrare musica con iPhone  

Software Registrare Musica

Photo by Jan Střecha on Unsplash

Come Calcolare il Guadagno dello Streaming Musicale?

Vuoi sapere quanto paga Spotify, YouTube o Apple Music? Vuoi sapere quanti stream ti servono per avere un rientro dalla tua musica?

Come puoi calcolare il guadagno del tuo streaming musicale? Continua a leggere

Jamgle

Jamgle era un servizio gratuito pensato per i musicisti. Ti permetteva di creare, promuovere e condividere musica con chiunque in qualsiasi momento. Potevi interagire con musicisti di tutto il mondo creando uno spazio libero per provare nuove soluzioni musicali.

Su Jamgle Elio e le Storie Tese “Gargaroz”

Hai sempre sognato di suonare con Elio e le storie tese? Su Jamgle lo potevi fare.

L’idea era questa.

Scomporre le tracce audio o video di un successo musicale internazionale per realizzare una jam session con la propria band o semplicemente divertirsi a strimpellare con il nostro strumento preferito sulle tracce di una cover postata online da artisti dall’altro lato del pianeta. E nei passaggi successivi registrare e caricare le esecuzioni per sottoporle al giudizio implacabile della rete.

Continua a leggere qui: Ylenia Gifuni: Made in Abruzzo: il social per musicisti da un milione di dollari, 17 dicembre 2014.

Una Specie di YouTube Interattiva

Era una piattaforma collaborativa per musicisti, Antonio Di Francesco (fondatore del servizio) la definiva come uno YouTube interattivo. Il primo social per i musicisti.

Se un video ti piace puoi escludere la chitarra e registrarla online direttamente tu. Puoi manipolare audio e video con gli effetti e le tecnologie che preferisci messe a disposizione.

Video intervista a Antonio Di Francesco:

Promuovi e Vendi i tuoi Concerti: YouTube + Evenbrite

Presto potrai associare e vendere i biglietti dei tuoi concerti direttamente su YouTube tramite Eventbrite. Eventbrite è la piattaforma per la gestione di eventi più grande al mondo.

Promuovi e Vendi i tuoi Concerti su YouTube con Evenbrite

YouTube aveva già introdotto una collaborazione di questo tipo con Ticketmaster e, con l’arrivo di Eventbrite, si stima che il portale di Google sia ora in grado di coprire più del 70 percento del mercato statunitense dei biglietti per i concerti. Un approccio che non stupisce, visto che YouTube nel tempo è diventato un vero e proprio hub musicale dove gli utenti passano diverse ore ad ascoltare contenuti musicali. Secondo una ricerca, il 60 percento degli americani tra i 35 e i 54 anni visitano YouTube almeno una volta alla settimana per fruire di contenuti musicali.

Marco Paretti,YouTube collabora con Eventbrite per vendere i biglietti dei concerti sotto ai video, 19 ottobre 2018.

Each month more than 1 billion music fans come to YouTube to be part of music culture and discover new music online. And it’s at the intersection of online discovery and the power of live shows that our newest partnership comes to life: Eventbrite is now integrated with YouTube!

Starting today, live music performances at the U.S. venues and festivals we partner with will be eligible for automatic listing next to the videos on YouTube Official Artist Channels across YouTube desktop and within the YouTube app.

Eventbrite signs first video distribution partner in YouTube, bringing artists, fans and promoters closer together, 18 ottobre 2018.

Per saperne di più su Evenbrite e YouTube

Promuovi e Vendi i tuoi Concerti su YouTube con Evenbrite

Photo by Sergio Ruiz on Unsplash

App per Fare Video con iPhone per Promuovere Musica Online

Scopri come fare un video musicale con iPhone: dal copione allo schermo con le app e gli accessori che piacciono ai professionisti. Continua a leggere